Kozjansko

L'entusiasmante varietà dei dintorni

Kozjansko o Srednje Sotelsko è un paesaggio collinare nel bacino del fiume Bistrica, che dalla parte orientale confina con il pittoresco fiume Sotla, mentre al nord è delimitato dai monti Plešivec e Žusem, al sud invece da Bohor e Orlica.

Il paesaggio dei “conti e briganti”

Caratterizzato da vigneti e boschi, dal 2010 Kozjansko con Obsotelje è iscritto nell'elenco dell'UNESCO delle Riserve della biosfera.

Qui vivono ben 120 diverse specie di uccelli, tra cui 25 sono classificate come specie rare e addirittura globalmente minacciate, come la cicogna nera, il picchio, il re di quaglie, il codirosso, l’allodola e altre. Nei pressi del lago Slivniško jezero incontrerete anche una riserva di uccelli, la grotta Gruška jama e l'indimenticabile roccia chiamata Ajdovska žena.

Inoltre, qui crescono numerose piante preziose: la dafne blagaiana (Daphne blagayana), la pulsatilla (Pulsatilla grandis), il giglio carniolico (Lilium carniolicum), la Veronica di Jacquin (Veronica jacquinii), il trifoglio pannonico, diverse varietà di orchidee e molto altro ancora.

Kozjansko vanta anche una ricca dote culturale: i castelli Podsreda e Planina, il monastero di Olimje, Kalvarija e la Chiesa di San Rocco a Šmarje pri Jelšah, numerosi mulini, gogne e fattorie.

Molte cose belle sono riservate soprattutto alle famiglie; la gita in una delle tante fattorie è un'esperienza unica – dal dar da mangiare agli animali domestici alla possibilità di gustare gli alimenti freschi, alla visita del vecchio fienile o dei vecchi attrezzi da lavoro.

Tra le dolci colline lungo i fiumi Sotla, Sava, Savinja e Voglajna potrete conoscere da vicino la leggenda locale - il brigante Guzaj. O forse preferireste conoscere la vita dei famosi compositori Ipavec, la fattoria tipica del Kozjansko e la vita ai vecchi tempi?

I percorsi sulle colline del Kozjansko vi porteranno nei luoghi remoti sulle orme delle leggende, delle tradizioni e delle storie... dei cantanti e dei musicisti popolari.

Vivete l'esperienza della storia mai raccontata, visitate Kozjansko!

Sulle orme dell'antica tradizione di Olimje

Nel monastero ancora attivo di Olimje, nell'anno 1663 si insediarono i monaci Paolini, che costruirono la chiesa barocca e la arredarono con l'altare nero e oro. Dedicarono la chiesa all'Assunzione di Maria. Fondarono anche una farmacia, la terza più antica d'Europa, e iniziarono la tradizione erboristica, così ancora oggi nel loro giardino crescono più di 250 specie di erbe officinali. Nella loro erboristeria al piano terra del monastero è possibile trovare delle bevande salutari per i vostri problemi e nel loro giardino potrete godervi la tranquillità e l'aria profumata.

Museo degli antichi attrezzi a Podčetrtek

Vi interessa come era la vita una volta? Nel Museo degli antichi attrezzi a Podčetrtek è possibile vedere i vecchi attrezzi agricoli e le attrezzature della casa, che erano usate in passato dai contadini di Obsotelje. Per creare questa ricca collezione ci è voluto più di mezzo secolo.

Cantina Emino con degustazione

In questi luoghi si usa fare dare il benvenuto così: "Il vino non è mai così tanto da non poterlo bere da soli, né mai troppo poco da non poterlo servire per darvi il benvenuto."

Lasciate che il vino sveli la vera ospitalità del Kozjansko! Nella cantina Emino, dove riposano degli eccellenti vini della regione vitivinicola Šmarsko -Virštanjska, potrete gustare l'autentica tradizione slovena e vivere un'esperienza indimenticabile.

Parco del Kozjansko

Il parco del Kozjansko è una delle zone protette più antiche e più grandi del paese. La sua particolarità sono le rare specie animali e vegetali e i loro habitat in pericolo e vulnerabili, che grazie alla loro biodiversità fanno sì che il parco rientri tra le più importanti aree di conservazione della natura in Slovenia e in Europa. Il parco fa parte della rete NATURA 2000 in quanto i suoi prati secchi, frutteti con alberi a grosso fusto, boschi di faggio illirico e prati umidi lungo il fiume Sotla sono habitat che creano un paesaggio molto ricco.

Il Castello Podsreda

Il Castello Podsreda è uno dei castelli meglio conservati in Slovenia. È famoso per la contessa dal Kozjansko, Hema Breže-Selška, di cui potete saperne di più al primo piano del castello, mentre la sala rinascimentale con xilografie rivela mobili e abbigliamento antichi. È possibile visitare anche la cucina medievale, le carceri del castello sotto lo scalinato e la mostra permanente dei dipinti di France Slana.

Repnice

Assolutamente non dovete perdervi il fenomeno del Kozjansko! Repnice ovvero grotte scavate nella sabbia di quarzo, che milioni di anni fa fu depositata dal Mare pannonico nella zona di Bizeljsko, è considerato un patrimonio autoctono naturale, storico, etnologico e culturale di questa zona. Vi venivano conservati prodotti come le rape e le altre colture, alcune di esse sono di età superiore ai duecento anni.

Rogatec

Tra il monte Donačka gora e il fiume Sotla si trova Rogatec. Nella piazza medievale sono presenti ben due chiese del barocco Stiriano, le rovine del castello e il palazzo rinascimentale restaurato Strmol, dove si svolgono numerosi concerti, incontri sociali e di lavoro, matrimoni, mostre ed eventi culinari. Nel Museo all'aperto potete scoprire come i nobili e i contadini vivevano una volta, provare il pane dal nome žulika che sfornano lì, imparare le danze popolari e le abilità artigianali.

 test1

I tesori del Rifnik

Di fronte alla chiesa di Sv. Jurij ha trovato casa il museo I tesori del Rifnik, che mostra migliaia di anni di storia di questo luogo magico. L’esposizione ha più di 600 reperti - dal Neolitico fino all'arrivo degli Slavi.

 test1

Visita all'habitat delle orchidee

Sui prati del parco del Kozjansko noterete che crescono molte piante. Ma lo sapevate che lì si possono trovare anche molte orchidee autoctone?

In Slovenia crescono più di 70 tipi e proprio i prati del Kozjansko, dove i microbiologi hanno rivelato una grande varietà di funghi, sono i più ricchi.

 test1

Gita notturna per osservare le stelle

Gita notturna alla fattoria Kozjansko per osservare le stelle. A Kozjansko vedrete le stelle come non le avete mai viste! Ma prima bisogna andare a scuola – alla scuola elementare Prevorje, dove vi aspetta l'osservatorio astronomico con una bella vista sul cielo meridionale. Grazie all'assenza dell'inquinamento luminoso, l'esperienza del cielo a Prevorje sarà qualcosa di completamente unico.

 test1

Il Castello Planina

Sulle orme di Veronika Deseniška e di Friderik Celjski al castello Planina. Il castello Planina in passato apparteneva ai feudi più importanti della Stiria. Si trova sopra l'omonima piazza Planina pri Sevnici e, anche se oggi è in rovine, tra i suoi resti potrete scorgere la magia descritta nel romanzo storico Danes grofje Celjski in nikdar več della scrittrice di lingua tedesca di origine slovena Ana Warmbrechtsammer. Nel XII secolo il castello fu citato dal poeta Wolfram von Eschenbach nel suo famoso poema epico Parsifal. È possibile visitare anche il granaio, che è un luogo adatto a eventi culinari o di altro tipo.

Rogaška Slatina

La località dalla tradizione termale centenaria e dalla ricca tradizione dei mastri vetrai offre molto di più, ad esempio i sentieri escursionistici. Uno di essi vi porterà fino a Tržišče, dove si può vedere la chiesa di Santa Maria del XVI secolo, i laboratori delle vetrerie e le opere esposte delle vetrerie della Stiria.